| Il suono perfetto di sale prove e studi di registrazione
1330
post-template-default,single,single-post,postid-1330,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.2,side_area_over_content,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Il suono perfetto di sale prove e studi di registrazione

Molto spesso chi gestisce (o progetta di farlo) una sala prove o uno studio di registrazione si trova a dover fare i conti con due problemi non di poco conto: le lamentele del vicinato e la pessima resa acustica.
Storie di tutti i giorni per i musicisti e addetti ai lavori che brancolano nel buio quando sentono parlare – dopo qualche ricerca su web – di insonorizzazione e correzione acustica.

Ma come affrontare questi problemi?

Partiamo dai problemi con i vicini, per i quali – per evitare denunce – si rende necessaria l’insonorizzazione della sala prove.
Il più classico dei rimedi fai da te consiste nell’insonorizzare la sala prove con i cartoni della uova. Niente di più sbagliato!
Nonostante se ne senta parlare da decenni, si tratta di una soluzione praticamente inutile, buona solo ad affermare un luogo comune scientificamente infondato.

Solo una buona progettazione acustica e l’utilizzo di prodotti dedicati – su tutti i pannelli fonoisolanti (o fonoimpedenti) – possono garantire una perfetta insonorizzazione della sala o dello studio. Tutto il resto è uno spreco di soldi e di tempo.

E per quanto riguarda la correzione acustica? Per i musicisti un ottimo suono è fondamentale in tutti gli ambienti, ma è evidente che è in studio di registrazione che una resa perfetta diviene davvero imprescindibile.
Anche in questo caso a farla da padrone sono i luoghi comuni: piramidali, bugnati e spugne, dai più considerati la soluzione definitiva, in realtà non servono a molto perché non durano nel tempo e tendono a deteriorarsi. Sono prodotti superati, che non garantiscono una buona resa acustica nel tempo.

Così come per le sale prove, anche per gli studi di registrazione è necessaria una seria progettazione acustica, seguita da un intervento che preveda l’utilizzo di prodotti idonei: in questo caso la scelta non potrà che ricadere sui pannelli fonoassorbenti!

Se hai bisogno di insonorizzare una sala prove o uno studio di registrazione, contattaci

 

I campi contrassegnati dal simbolo asterisco (*) sono obbligatori